Vaccini e autismo: esiste davvero una correlazione?

susanna esposito vaccini

«I vaccini hanno permesso di sradicare malattie molto serie, dal vaiolo alla poliomielite. La correlazione autismo – vaccino anti morbillo è una bufala che gira da diverso tempo». È quanto afferma la prof.ssa Susanna Esposito, Presidente dell’Associazione Mondiale per le Malattie Infettive e i Disordini Immunologici (WAidid) e direttore dell’Unità di Pediatria ad Alta Intensità di Cura presso la Fondazione IRCCS Ca’ Granda Ospedale Maggiore Policlinico dell’Università degli Studi di Milano. 


Negli ultimi anni si è assistito ad un progressivo affermarsi di false credenze sui vaccini che hanno contribuito alla diffusione di veri e propri allarmismi. Esiste un legame tra vaccini e autismo? Alcune vaccinazioni possono provocare l’autismo nei bambini? Questi interrogativi spingono sempre più genitori a non vaccinare i loro figli per paura di andare incontro a gravi rischi per la salute dei più piccoli.

rutratto susanna espositoSecondo la prof.ssa Susanna Esposito, presidente WAidid, «rispetto al passato, i genitori tendono a vaccinare meno i loro figli e a non sottoporli ai successivi richiami. Questo perché spesso ci si “disinforma” su Internet o si ascolta il parere di alcuni pediatri “scettici” che nulla hanno a che vedere con la scienza». Attualmente non esiste alcuna prova scientifica che sia in grado di dimostrare una possibile correlazione tra vaccini e autismo. I vaccini sono sicuri, non contengono sostanze pericolose e costituiscono un’efficace arma di prevenzione contro le malattie infettive.

I vaccini provocano l’autismo? Una leggenda metropolitana

La convinzione che il vaccino possa provocare autismo deriva da un episodio avvenuto nel 1998 quando il medico Andrew Wakefield pubblicò su The Lancet, una delle più importanti riviste mediche al mondo, uno studio in cui sosteneva la correlazione tra il vaccino trivalente MPR (morbillo-parotite-rosolia) e la comparsa di autismo. Lo studio venne però successivamente ritirato quando si scoprì che Wakefield era stato pagato per alterare i risultati e che quindi aveva pubblicato i dati per interessi personali.

Quell’episodio tuttavia ebbe un effetto devastante, contribuendo ad un notevole calo vaccinale e al mancato raggiungimento di adeguati livelli di immunizzazione in alcuni Paesi, con conseguente aumento dei casi di morbillo e delle sue complicanze.

Autismo: una sindrome complessa

bambino disturbi comportamentoL’autismo può essere definito come una sindrome complessa frutto della combinazione tra fattori genetici, ereditarietà e altre cause esterne, molte delle quali ancora sconosciute. È necessario ribadire che i vaccini hanno il compito di proteggere da gravi malattie infettive come il morbillo e che non hanno effetti collaterali. In alcuni casi possono verificarsi effetti collaterali di durata transitoria che generalmente si risolvono in modo spontaneo come qualche linea di febbre, irritabilità, inappetenza o lieve gonfiore nel punto in cui è stata fatta l’iniezione. Solo raramente si possono sviluppare reazioni più gravi che però sono migliaia di volte meno frequenti rispetto alle complicanze che possono derivare dalla malattia.

Non si può affermare che i vaccini provocano autismo perché non è stata dimostrata alcuna relazione tra i due. Recenti studi sembrerebbero invece mettere in evidenza come fattori genetici o ambientali agirebbero prima della nascita, determinando disturbi del comportamento.

La correlazione con il microbiota

Un’alterazione del microbiota intestinale, cioè il patrimonio genetico dei batteri che servono al nostro organismo per i processi vitali, strettamente correlata allo sviluppo neurocomportamentale, potrebbe avere un ruolo determinante nello sviluppo dei sintomi dell’autismo. È quanto emerge da alcune nuove ricerche secondo cui ci sarebbe una stretta correlazione tra intestino e cervello. In tale contesto assume rilevanza l’uso dei probiotici, ossia i batteri buoni come quelli presenti nello yogurt, nel trattamento dei sintomi dell’autismo e dei disturbi del comportamento.

«Il microbiota riveste nell’intestino importanti funzioni fisiologiche quali la maturazione del sistema immunitario, la degradazione di macromolecole alimentari complesse, la detossicazione, la produzione e l´assorbimento di vitamine e minerali, e influenza anche il comportamento. L’idea che intervenendo sulla flora batterica si possa contribuire a migliorare i sintomi dell’autismo e dei disturbi comportamentali rappresenta un progresso davvero straordinario e porta alla necessità di ricerche mirate», sottolinea la prof.ssa Susanna Esposito

L’importanza di un’informazione corretta sui vaccini

Di fronte ad alcune false credenze sui vaccini è necessario diffondere un’informazione completa e corretta che sia in grado di contrastare inutili allarmismi. Prima di tutto è necessario comprendere pienamente i benefici dei vaccini che sono sicuri, utili e necessari e che proteggono il bambino nei primi mesi di vita e durante l’infanzia. Rinunciare alle vaccinazioni a causa di un ipotetico quanto infondato legame tra vaccini e autismo significa rinunciare all’unico strumento disponibile per contrastare gravi malattie ed epidemie.

Per ulteriori notizie sul tema, visita la pagina Susanna Esposito – Articoli e Approfondimenti sui Vaccini.

Articoli sui vaccini
che potrebbero interessarti

  • vaccini per il morbillo e la rosolia nei bambini

Morbillo, rosolia, meningite e pertosse sono ancora malattie pericolose

Morbillo, rosolia, meningite e pertosse sono ancora malattie pericolose Il morbillo e le altre malattie esantematiche come rosolia, varicella, scarlattina, quarta, quinta e sesta malattia sono tra le malattie più comuni dell’infanzia. La prof.ssa Susanna [...]

  • susanna esposito vaccini

Vaccinazioni nei bambini, un’arma efficace contro le malattie infettive

Vaccinazioni nei bambini, un'arma efficace contro le malattie infettive Il ruolo del pediatra L'uso degli antibiotici nei bambini I falsi miti sui vaccini I vaccini hanno un ruolo determinante nel preservare la salute dei bambini, [...]

  • vaccini autismo susanna esposito

Vaccini e autismo: esiste davvero una correlazione?

Vaccini e autismo: esiste davvero una correlazione? «I vaccini hanno permesso di sradicare malattie molto serie, dal vaiolo alla poliomielite. La correlazione autismo - vaccino anti morbillo è una bufala che gira da diverso tempo». È [...]

Visita la sezione dedicata alla tematica delle vaccinazioni

All’interno di questa sezione abbiamo deciso di raccogliere articoli, notizie e approfondimenti relativi ai vaccini con dichiarazioni e interviste alla Prof.ssa Susanna Esposito per tentare di far luce su questo tema e aiutare i genitori, ma non solo, a capirne di più.